Cerca nel Sito

Attualmente sei su:

News

Non ci sono articoli nella bacheca.

Digestori per Biogas

Le vasche circolari per biogas chiamate più appropriatamente digestori o fermentatori sono ad oggi le opere più importanti fra le nostre costruzioni, semplici a vedersi ma invece molto seguite e curate visto il compito e il costante uso a cui sono destinate.

 

  • Costo: tutte le lavorazioni presenti nella costruzione vengono eseguite sul posto dall’inizio alla fine da personale capace ed istruito che data la pluriennale esperienza riesce a garantire una continua, regolare e veloce prosecuzione dei lavori. Inoltre la lavorazione in cantiere dei principali materiali; quali calcestruzzo e ferro, e la posa direttamente nelle casserature di coibentazione e membrana protettiva evitano costi aggiuntivi come trasporti, sigillature, fermi cantiere dovuti alla presenza di più ditte per pose secondarie come resine epossidiche interne e coibentazione esterna.
  • Flessibilità: la formula del getto in opera dà ai nostri digestori la possibilità di adattarsi a pieno alle svariate esigenze costruttive che sono: altezza (da 3 a 12mt); dimensioni del diametro (da 6 a 40mt); possibilità di inghisare nelle pareti ogni tipo di tronchetto, scasso, portoni, predisposizioni e realizzazione di solai di copertura in cemento o legno o di semplici pilastri di sostegno per gasometri.
  • Robustezza e durata: esse sono garantite dall’utilizzo di materiali certificati come acciaio B450C; calcestruzzi ad alta resistenza meccanica e chimica per evitare la corrosione da parte del digestato, mentre per evitare l’erosione dovuta al biogas e altri gas presenti nella fermentazione vengono utilizzate membrane in PE o in alternativa resine epossicatramiche.
  • Garanzia di tenuta: l’utilizzo delle nostre particolari casserature permette di realizzare vasche circolari senza fori passanti, infatti non necessitano di tiranti tra la faccia interna e faccia esterna del cassero; creando così una superficie liscia e continua. Durante le fasi di getto poi vengono inseriti nel calcestruzzo fresco dei profili in lamiera e gomma che fungono da giunti idraulici, rendendo così le riprese di getto a perfetta tenuta stagna. Particolare attenzione viene posta anche alle porzioni di struttura in cui è possibile la fuoriuscita del biogas, come nella ripresa muro-solaio, dove attraverso l’utilizzo di membrane e resine garantiamo una duratura impermeabilità e tenuta.